Menu
RSS
PROFONDO CORDOGLIO PER LA PERDITA DELLA MAMMA DEL DIRIGENTE FALCONE CHRISTIAN ISPETTORE ANPANA LIGURIA

PROFONDO CORDOGLIO PER LA PERDITA DELLA MAMMA DEL DIRIGENTE …

L’ANPANA tutta, il CDN e il Presidente Nazionale, si...

SIENA: BENEDIZIONE DELL'AMBULANZA VETERINARIA DI ANPANA

SIENA: BENEDIZIONE DELL'AMBULANZA VETERINARIA DI ANPANA

A Colle Val D'Elsa in provincia di Siena per la ricorrenza d...

PULIAMO IL MONDO 2018 di LEGAMBIENTE CON ANPANA A MODUGNO

PULIAMO IL MONDO 2018 di LEGAMBIENTE CON ANPANA A MODUGNO

La bellezza dell'impegno dei volontari commuove il cuore. Sa...

IL NUCLEO RECUPERO PULLI ANPANA PORTA IN SALVO UN BALESTRUCCIO CON L'ALA ROTTA.

IL NUCLEO RECUPERO PULLI ANPANA PORTA IN SALVO UN BALESTRUCC…

    Portato in salvo un balestruccio dal Nucleo recupero p...

ANPANA E COMUNE DI NOVARA NELLE SCUOLE CONTRO IL BULLISMO

ANPANA E COMUNE DI NOVARA NELLE SCUOLE CONTRO IL BULLISMO

Nelle scuole primarie "Italo Calvino" e "Gianni Rodari" a No...

ANPANA TRA LE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE RIMINENSI FIRMATARIE DEL COMUNICATO: "GESTIONE RISORSA IDRICA"

ANPANA TRA LE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE RIMINENSI FIRMATARI…

Comunicato delle Associazioni ambientaliste che hanno invi...

LE RONDINI E I LORO NIDI SONO PROTETTI DALLA LEGGE

LE RONDINI E I LORO NIDI SONO PROTETTI DALLA LEGGE

Le rondini, i loro nidi, le uova e i nidiacei sono protett...

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI: un fiore all'occhiello di ANPANA ONLUS

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI: un fiore all'o…

Il C.R.A.S. CENTRO RECUPERI ANPANA SELVATICI dal 2015 vien...

AL CRAS DI ANPANA ONLUS 1200 SELVATICI SALVATI CON AMORE

AL CRAS DI ANPANA ONLUS 1200 SELVATICI SALVATI CON AMORE

I GRANDI RISULTATI DI ANPANA ONLUS: solo su Rimini nel 2017...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX
1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera
1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "

 

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser :http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

A+ A A-

LOGHI E MARCHI ANPANA: OGNI VIOLAZIONE E' PUNITA DALLA LEGGE

 

CLAMOROSA DISINFORMAZIONE AD OPERA DI CHI SI AUTOAUTORIZZA ALL'USO DI MARCHI REGISTRATI, CALUNNIANDO E DIFFAMANDO IL LEGITTIMO TITOLARE DEL DIRITTO SUGLI STESSI

 

In relazione alle falsità e le minacce pubblicate su un sito non riconosciuto da ANPANA è doveroso precisare alcuni punti fondamentali al fine di ristabilire la verità dei fatti.

I marchi ANPANA vennero depositati nel 2017 e registrati nel 2018, previa verifica da parte dell’UIBM gli stessi vennero PUBBLICAMENTE definiti registrabili con Bollettino Ufficiale n.73 del 07.09.2017. Quindi coloro che avevano interesse ad opporvisi avevano il modo e il tempo per farlo. Trascorso senza opposizioni il tempo stabilito, l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) provvide alla loro registrazione a nome ANPANA.

Per tanto la Direzione Generale Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, contattata da chi vanta arbitrarie pretese sulla titolarità dei loghi ha semplicemente riscontrato la regolarità della procedura per l’attribuzione della titolarità dei marchi ANPANA.

Quindi è falso affermare che gli stessi siano stati registrati già dal 1985 ed è falso attribuire al registrante intenti truffaldini. Egli ha semplicemente tutelato l’ANPANA dal rischio di abusi.

ANPANA, secondo norme statutarie, riconosce solo alle proprie Sezioni il diritto di usare i marchi con esclusione di altri soggetti.

Tanto premesso ed atteso che su questo sito era stata ampiamente diffusa la diffida, si avverte che:

ANPANA ha già raccolto ampio materiale costituente illecito per depositarlo presso le Sedi opportune.

Si considera calunniatoria e diffamatoria la menzione di un ipotetico tentativo di truffa quando invece vi è un uso e rivendicazione legittima dei segni distintivi di ANPANA come previsto dal Codice Penale, dal Codice Civile e dal Codice della Proprietà Industriale.

Si nota ancora che in quella Sede si parla di espulsioni orbene è opportuno chiarire che ANPANA ha citato in giudizio soggetti realmente espulsi nel 2015 e soggetti che millantano cariche mai riconosciute dall'Associazione.

Considerata la gravità delle affermazioni riportate nel sito denunciato di cui ne risponderrano presso l’Autorità giudiziaria gli autori unitamente ai detentori dei profili facebook, del sito stesso e di chiunque arbitrariamente ostenta i marchi ANPANA e partecipa attraverso condivisioni a una CAMPAGNA CALUNNIATORIA E DIFFAMATORIA in danno di persone e dell'Associazione.

L’impegno delle 40 storiche sezioni che hanno fondato l'ANPANA a partire dal 1985 distribuite su quasi tutto il territorio italiano è prospero di quotidiane azioni per il conseguimento dei fini staturari nella tutela e nella salvaguardia degli animali e dell’ambiente nonostante le continue attività di disturbo che questa associazione tutta, subisce da quasi tre anni.

L’articolo pubblicato sul sito menzionato che ha portato alla necessità di queste doverose precisazioni ne è la prova.

Si ricorda che il Codice Civile tutela l’eventuale diritto al preuso di marchi laddove esistente ma che per ottenere il riconoscimento di tale diritto è necessario provarlo attraverso un procedimento giudiziario presso il Tribunale Civile.

Ne consegue che in assenza di una Sentenza, che, previo verifica dell'eventuale diritto vantato, legittimi l’utilizzo, vi è una inequivocabile violazione di legge.

Il Codice Civile dispone anche sulla REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO attribuendo ad esso una TUTELA ASSOLUTA: per tanto la sua violazione attraverso un uso non autorizzato è passibile di querela e di risarcimento del danno.

 

In foto le legittime certificazioni della titolarità degli storici marchi di ANPANA con sede in Circonvallazione Clodia a Roma, che appartengono ai Soci che hanno scelto di farsi rappresentare da chi hanno eletto con liberalità e democratcità.

 

Read more...

ANPANA RECUPERA UN "SERPENTE DEL GRANO" A CAMAIORE

 

Verso la mezzanotte di ieri sera, 24 luglio, i Vigili del Fuoco hanno contattato i volontari di ANPANA per il recupero di un piccolo serpente a Camaiore. Il rettile era stato infatti notato, in tarda serata, su di un marciapiedi del centro cittadino da alcuni abitanti della zona che, preoccupati anche per il colore rossastro dell'animale, avevano contattato i Vigili del Fuoco. La squadra di ANPANA ha raggiunto quindi il luogo del ritrovamento dove ancora si trovava un capannello di persone attratte e incuriosite dall'insolito animale. Subito i volontari hanno capito che non si trattava di un rettile autoctono e, con attenzione, hanno proceduto con il recupero dell'animale di una lunghezza di circa 50 cm. Successivamente il rettile è stato identificato come Elaphe Guttato (o serpente del grano): questi animali si trovano in Florida e Messico. Quello ritrovato - ha dichiarato Giuseppe Romeo di Anpana Lucca, che ha materialmente recuperato il serpente - si deduce sia fuggito dalla teca di qualche appassionato di rettili di Camaiore visto che non si trovano in libertá. È, quindi, un animale alloctono che non può essere rilasciato in natura (come avviene, invece, per bisce, biacchi, vipere recuperati) e che non sopravviverebbe alle rigide temperature dei nostri inverni. Il rettile è stato consegnato ad un appassionato esperto di rettili di Pisa semprechè non si faccia vivo l'eventuale proprietario a cui potrebbe essere fuggito. Del ritrovamento sono stati informati i Carabinieri Forestali di Lucca.

Read more...

SI E' SVOLTA A PARMA LA 2° EDIZIONE DE "LA GIORNATA DELLE DIVISE" A CURA DI ANPANA

SECONDA EDIZIONE DE: “ La Giornata delle Divise”

Si è svolta in data 16 luglio 2018 la 2° Edizione de LA GIORNATA DELLE DIVISE a cura di ANPANA PARMA Presidente provinciale Dr. Stefano Serafini e del Centro Estivo Rugby Colorno (PR) “ Summer Camp".
Sono intervenute numerose le Associazioni di Volontariato che collaborano e che interagiscono nella Protezione Civile con Anpana.
Con competenza e professionalità le Associazioni hanno messo in campo gli Istruttori e i docenti migliori – Quattro ore intense dove "Rescue Dog" - Nucleo Cinofilo di Traversetolo (PR), la "34° Red Bull" Associazione culturale Veicoli Militari Storici - I Carabinieri con i loro esperti in indagini forensi - La Croce Bianca di Sant’Ilario D’Enza (RE) e per ultimi personale Anpana della Sezione Territoriale di Parma con i suoi Soci e Operatori tra interesse ludico e culturale hanno interagito con circa 160 giovani scatenati, motivati e divertiti .

Particolare interesse al mezzo multiuolo Iveco vm 90 T utilizzato dalla Sezione territoriale Provinciale Anpana di Parma per la P.C. fatto oggetto di visite e commenti più che positivi anche da parte dei genitori presenti . Le prove pratiche di intervento operativo di simulazione di eventi calamitosi, con i mezzi lanciati in attività di soccorso e recupero di persone sepolte da macerie (per finta) per altro costituite da squadre dei ragazzi con l’aiutino dei i cani da soccorso, hanno chiuso la manifestazione tra applausi e consensi .

Finalità: ciò che vorremmo trasmettere - afferma il Consigliere nazionale ANPANA Salvatore Caruso (in foto) presente all'evento - è già racchiuso in ognuno di loro nel partecipare a nuove esperienze, nel donare e nell’ avvicinarsi al volontariato per proteggere gli animali, la natura e l’ambiente in cui viviamo.

Read more...

MINISTRO DELL'AMBIENTE SERGIO COSTA DICE NO ALL'ABBATTIMENTO DI ORSI E LUPI

UNA BELLA INTERVISTA AL MINISTRO.... DA LEGGERE.

Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa impugna la legge che consente nelle province di Trento e Bolzano di abbattere orsi e lupi. Prima di farlo chiede ai rispettivi Presidenti delle province autonome di fare un passo indietro.

 

«Non si possono uccidere lupi e orsi» Il ministro Costa impugna la legge

Le due province autonome di Trento e di Bolzano hanno approvato due leggi che consentono di poter abbattere gli animali senza avere l’approvazione a livello centrale

 
 
 

Ministro Sergio Costa ha visto cosa è successo con i lupi e con gli orsi in Trentino Alto Adige?
«Ahimè sì. Hanno deciso di abbatterli».

E lei come ministro dell’Ambiente vuole intervenire in qualche modo?
«Io come ministro della Repubblica ho il dovere di intervenire. Quelle due leggi violano un principio costituzionale».

E quindi cosa farà?
«Sono obbligato a chiedere l’impugnazione dei provvedimenti davanti alla Corte Costituzionale. Anche se ...».

Anche se cosa ministro?
«Mi domando: dobbiamo arrivare per forza a questo punto? Per questo chiedo ai due presidenti delle province autonome di Trento e Bolzano se possono pensare di fare altrimenti»
(Qui l’articolo: «Animali selvatici abbattuti, Durnwalder condannato a pagare oltre 500 mila euro»).

Cosa intende dire?
«Intendo: per risolvere il problema dei lupi e degli orsi nelle loro province autonome hanno come modo soltanto quelli di abbatterli?»

E’ una domanda retorica la sua?
«Certo. Basta vedere il piano lupo elaborato dall’Ispra che è arrivato ad un soffio dall’approvazione».

E cosa si vede in quel piano?
«Ci sono ventidue azioni per regolare il rapporto uomo lupo».

E quindi?
«Invito i due presidenti di Trento e Bolzano a fare un passo indietro. A ritirare quelle leggi che forse non sono state ancora nemmeno pubblicate sul bollettino. Poi li invito a venire a Roma, dove con l’Ispra potranno trovare le soluzioni per i loro lupi e i loro orsi. Ce ne sono davvero molte per regolamentare il rapporto con l’uomo».

E se non succedesse tutto questo?
«Ho già detto: devo impugnare le loro leggi davanti alla Corte Costituzionale. Il lupo è una specie protetta, un patrimonio per l’Italia».

Lo fa soltanto perché è obbligato a farlo?
«Sono obbligato a farlo come ministro e sento il peso come uomo Sergio. Stiamo parlando di vita e di morte. Perché dobbiamo uccidere gli animali che sono esseri viventi?»

Quindi lei non è favorevole nemmeno alla caccia?
«Per la caccia c’è una legge riconosciuta dallo Stato. Quindi come ministro della Repubblica sto con la legge».

Ma in forma privata sarebbe contrario?
«Non è importante qui la forma privata. Il cacciatore che si mantiene dentro la legge lo rispetto».

E quello che non segue la legge?
«Il bracconiere? Alcuni commettono dei reati orribili contro gli animali. Come accecare i cardellini per far sì che richiamino i loro simili. O andare a caccia durante i periodi dell’accoppiamento. O andare a caccia dei piccoli con le mamme. Veri crimini».

Cosa vuole fare?
«Sto pensando di inasprire le pene contro di loro innalzando il livello dei reati, passando da contravvenzionali a delitto».

Cosa prevede il reato delitto?
«Si innalza il livello penale, si prevede anche la reclusione».

Quindi carcere per i bracconieri?
«Sì, possiamo dirla così. Anche se nel programma di governo è previsto pure un intenso programma di prevenzione».

Che vuol dire?
«Che voglio aumentare così tanto i controlli per scovare i bracconieri che alla fine questi controlli devono essere vissuti dai bracconieri come deterrenza preventiva».

Cioè?
«Che alla fine non vanno a sparare senza regole per paura di essere beccati».

Come fa ad aumentare i controlli?
«Aumento la rete coinvolgendo le polizie locali. Ovvero le polizie municipali, provinciali, metropolitane.Anche i carabinieri forestali che agiscono sul territorio».

Pensa di riuscirci?
«E’ molto importante che questo succeda. Ci sono reati commessi dai bracconieri che sono davvero odiosi. Ci sono bracconieri che non esitano ad entrare e a sparare senza regole nei parchi nazionali, nelle aeree protette. E anche contro di loro che intendo innalzare il livello del reato, indurire le pene fino ad arrivare al carcere».

FONTE: CORRIERE DELLA SERA
Read more...

INCONTRO CON IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO


Prestigioso incontro per l’Associazione ANPANA. Dirigenti della Sezione Territoriale di Pisa, con a capo il Presidente Michele Mennucci, hanno incontrato il Presidente del Parlamento Europeo Antonio TAJANI. Davvero molto interessante e piacevole la chiacchierata, nella quale sono stati trattati argomenti inerenti l’Ambiente e gli Animali. Il Presidente del Parlamento Europeo si è mostrato molto sensibile alle tematiche, poiché possessore di due bellissimi cani. Alla fine i Dirigenti ANPANA hanno regalato al Presidente TAJANI la pettorina ufficiale dell’Associazione.
Al Presidente Antonio TAJANI sono inoltre stati portati i saluti del Presidente Nazionale ANPANA, Cavalier Mario CECCARELLI, del Consiglio Direttivo Nazionale e dell’Ufficio Legale Nazionale ANPANA, diretto dall’Avvocato Mario CEVOLOTTO.

Read more...

ANPANA E PICCOLO RIFUGIO FIOCCO DI LUNA RECUPERANO GALLETTO “CITTADINO”

 

Da tre giorni girovagava nella zona di Piazza Napoleone spilucchiando briciole cadute in terra all'esterno dei bar e della pizzeria del luogo. Stiamo parlando di un galletto nero che veniva, appunto, saltuariamente notato – e fotografato - dai cittadini e dai turisti in Piazza Napoleone. Già da lunedì sera  - fa presente Angelo Bertocchini di Anpana Lucca - era stata contattata la nostra Associazione per il recupero ma gli operatori, una volta giunti sul posto, non avevano trovato l'animale. Nel primo pomeriggio di martedì è pervenuta l'ennesima richiesta di intervento ad Anpana Lucca da parte del Comando Vigili Urbani e tempestivamente un volontario Anpana, assieme ad una volontaria del “Piccolo Rifugio di Fiocco di Luna Onlus” (Rifugio gestito da volontari con animali della fattoria), si sono precipitati in Piazza Napoleone per il recupero. Nel frattempo pervenivano anche altre segnalazioni dalla Lav e da cittadini che avevano veduto l'animale girovagare nei pressi dei palchi e delle gradinate del Summer Festival. Si intensificavano anche gli appelli di salvataggio su facebook. Anche con questa uscita, però, all'arrivo dei volontari, il galletto non è stato veduto. Verso le 20.00 l'ennesima chiamata: “Venite subito!Il galletto si trova sotto la gradinata lato Hotel Universo...lo teniamo d'occhio”. Finalmente questa volta è stato quindi individuato accovacciato, appunto, sotto la gradinata del Summer ma non è stato facile la cattura: fortunatamente, verso le 21.00 - riferisce Cinzia Zullo del “Piccolo Rifugio di Fiocco di Luna” - 5/6  cittadini, che ringraziamo vivamente, ci hanno aiutati: è stato così formato un cerchio attorno all'animale in modo da catturarlo con un retino e così è stato. L'animale nel complesso, anche se magro e localmente spiumato, non stava male ed è stato condotto al Piccolo Rifugio di Fiocco di Luna di Monte S.Quirico dove è stato rifocillato. In giornata sarà rilasciato all'interno delle recinzioni assieme alle altre decine di polli, pecore, mucca, asinello, capre, conigli che affollano la struttura per animali da reddito e cortile provenienti, in maggioranza. da situazioni di malgoverno e/o maltrattamenti e/o assegnazioni da parte di Amministrazioni Comunali o Forze di Polizia. L'Amministrazione Comunale, come avviene in questo caso di ritrovamenti, divenendo il Sindaco responsabile dell'animale smarrito, è stata informata della cattura tramite il Comando dei Vigili Urbani.

Read more...

MISSIONE COMPIUTA: LA PROTEZIONE CIVILE DI ANPANA HA LO SPARGISALE!

 

E' stata dura - dicono in Anpana - ma, benchè qualcuno, non rispettando la parola presa, non abbia donato il consistente contributo promesso per l'acquisto dello spargisale, provocando un "rallentamento" nel coronamento di questo progetto, siamo riusciti nel nostro scopo. I volontari non si sono mai arresi e, con iniziative di raccolte fondi "mirate", è stata raggiunta un soddisfacente cifra che ha permesso l'acquisto dell'attrezzo. L'inconveniente iniziale, purtroppo, non ci ha permesso di coprire il costo completo ma, grazie al buon cuore dei soci, dei cittadini, del 5 x mille relativo agli anni 2015 e 2016 e, soprattutto, al fondamentale contributo delle Aziende Puccetti S.p.A., Papeschi s.r.l. e Cllat S.p.A. sono stati raccolti € 2953,00 su € 3500,00. Lo spargisale è stato ritirato nei giorni scorsi direttamente dall'azienda Gamberini di Funo (Bo): si tratta di un mezzo trainato omologato, con spiccate caratteristiche di solidità e sicurezza, con una capacità di carico di Kg. 250 e con un raggio di spaglio variabile da 2 a 6 mt.; il dosatore è interamente in acciao inox ed è completo di fanaleria e lampeggiante. Lo spargisale entrerà nelle dotazioni di protezione civile di Anpana.

Read more...

SIGLATO ACCORDO DI AMICIZIA E COOPERAZIONE TRA ANPANA ONLUS E LINK-ITALIA (APS)

Lo scorso 17 aprile il Presidente Nazionale ANPANA Onlus, Cav. Mario Ceccarelli, e il Presidente LINK-ITALIA (APS), Francesca Sorcinelli, hanno siglato un accordo di Amicizia e Cooperazione tra le 2 Associazioni. Con questo accordo, infatti, nel pieno riconoscimento delle diverse storie associative, della totale autonomia organizzativa e delle specifiche finalità dello Statuto di ciascuna organizzazione;
- Considerate le comuni finalità generali di salvaguardia dei diritti animali e umani fondamentali in un contesto di azione volontaria mirante al miglioramento della comunità ed al benessere dei singoli, unite ad una visione di cooperazione ed amicizia internazionali;
- Condividendo il rilievo accordato alla tutela degli animali, dei minori, delle donne e delle categorie deboli in genere che hanno subito violenze, nonché la positiva valenza delle attività di formazione e prevenzione;
LINK-ITALIA (APS)
e
ANPANA Onlus -Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente
hanno concordato di cooperare, ogni qual volta sia possibile e vi sia una reciproca disponibilità,
collaborando con amicizia per il migliore perseguimento delle finalità generali sopra ricordate.

Read more...
Subscribe to this RSS feed